Translate

venerdì 10 gennaio 2014

Gennaio, il mese di...


Anno nuovo, rubrica nuova!
Già da diverso tempo pensavo di affiancare alle ricette,
delle rubriche di approfondimento
dove condividere le nostre conoscenze,
ma anche trucchi, consigli e idee e perchè no, nuove ricette...
Molte nozioni magari già le conosciamo, 
altre invece possono risultarci nuove.
Vi pongo subito una domanda:
conoscete le colture caratteristiche del mese di Gennaio?
Ormai siamo soliti  trovare in commercio
le verdure che ci interessano in qualsivoglia periodo dell'anno,
tanto da essere abituati ad avere tutto a disposizione, sempre.
In realtà, però, cercando frutta e verdura "di stagione",
non solo siamo sicuri di poter mangiare
dei prodotti con le proprietà nutrizionali intatte,
ma riusciamo anche a risparmiare dal punto di vista economico.


Partiamo quindi con i protagonisti del mese di Gennaio.
Cercherò di approfondire ogni giorno un ortaggio o una verdura,
creando un focus individuale... quindi, se ne volete sapere di più....restate sintonizzati sul post!




Frutta di Gennaio:

  • Arance
  • Limoni
  • Kiwi
  • Mandaranci
  • Mandarini
  • Mele
  • Pere
  • Pompelmi




Verdura, legumi e aromi di Gennaio:

  • Aglio
  • Bietole
  • Broccoli
  • Carciofi
  • Carote
  • Cavoli
  • Cavolfiori
  • Cicoria
  • Cipolla
  • Daikon
  • Finocchi
  • Indivia belga e riccia
  • Patate
  • Porri
  • Radicchio
  • Rape
  • Rosmarino
  • Spinaci
  • Topinambur
  • Valeriana
  • Zucche

Prendiamo in esame alcuni di questi prodotti e andiamo a conoscerli un po' più da vicino...







Daikon:
Fonte: Wikipedia
Conosciuto in botanica con il nome di Raphanus sativus var.longipinnatusil daikon non è altro che una radice dalle moltipelici proprietà benefichesimile alla ben più nota carota, poco conosciuto in Italia, ma molto diffuso in Giappone. 

Questa verdura viene utilizzata per preparare insalate, minestre e piatti a base di sashimi. Ha proprietà diuretiche, aiuta a sciogliere i depositi di grasso e favorisce la digestione.
Fonte di Vitamina C.

100 g di Daikon forniscono circa 22 calorie.





Topinambur:
Fonte: Wikipedia
Chiamato anche Carciofo di Gerusalemme o rapa tedescaè una pianta del Nord America, molto somigliante alla patata.
Devo dire che non è molto diffuso dalle mie parti e forse non mi è mai capitato di trovarlo in vendita.

Viene consumato come contorno, bollito o cotto a vapore, ma anche mangiato crudo. Come sapore, si avvicina un po' alla patata, al carciofo e anche un po' al cardoHa proprietà diuretiche, favorisce la digestione ed è ricco di sali minerali

100 g di Topinambur forniscono circa 30 calorie.






Kiwi:
Fonte: Wikipedia
L'Actinidia Chinensis, comunemente conosciuta come pianta di Kiwi, affonda le sue radici in Cina. Il frutto è ricco di vitamine, in particolare quella C ed E , povero di sodio e fornisce potassio, fosforo, calcio e ferro, oltre che di fibra ed è in grado di riequilibrare i sali minerali nel nostro organismo. 

L'Italia è il primo paese produttore al mondo di questa pianta.

100 g di Kiwi hanno forniscono circa 44 calorie.






Zucca:
Fonte: Wikipedia
La zucca appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee ed è un ortaggio che si presta davvero a mille usi.  Risulta
 essere commestibile sia la polpa, che può essere cotta in forno, grigliata, fritta, in padella,  bollita per minestre e sughi,  come farcitura per le paste fresche; sia i semi che vengono precedentemente essiccati e salati.
Una vera e propria fonte di vitamine, A, B ed E; ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e protegge il sistema circolatorio grazie al betacarotene. Grazie alle sue proprietà emollienti, serve anche ad ammorbidire la pelle, in caso di arrossamenti, ma anche per prenderci cura del nostro viso,attraverso delle creme e maschere. Insomma, dall'antipasto al dolce, passando per la cura della persona, della zucca non possiamo fare a meno!

100 g di Zucca hanno circa 17 calorie.





Carciofi:
Fonte: Wikipedia
Il carciofo è una derivante del cardo selvatico; viene coltivato in Italia a partire da novembre e viene principalmente usata per scopi alimentari, e in secondo luogo, medicinali. Peculiarità del carciofo è la cinarina, la sostanza che conferisce all'ortaggio il suo gusto particolare. Ha proprietà digestive, antiossidanti, diuretiche.

100 g di Carciofi hanno circa 18 calorie.






Continua... a presto!


4 commenti:

  1. Stefania Chianese13 gennaio 2014 12:56

    Che interessante approfondimento,non conoscevo i daikon, e non sapevo i valori espressi in termine di calorie dei prodotti che mangio, devo approfondire anche io di più! grazie Marghe e un bacio!!

    RispondiElimina
  2. è bello trovare questi spunti oltre alle ricette! condivido la scelta! ciao

    RispondiElimina
  3. Bello aspetto gli altri aggiornamenti

    RispondiElimina
  4. concordo nel dire che bisognerebbe approfondire, ma anche cercare dei prodotti di qualità e possibilmente non inquinati! le proprietà nutritive vengono proprio azzerate visti i recenti problemi venuti alla luce.

    RispondiElimina

Grazie per l'interesse dimostrato!
Sarei contenta di sapere cosa ne pensi; se ti va, lascia pure un commento.
Se vuoi scrivermi, puoi farlo a questo indirizzo: apummarolancoppa@live.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...