Translate

venerdì 29 novembre 2013

Pennoni con Sugo di Coniglio alla Cacciatora



Buona sera a tutti!
Gli ultimi giorni sono stati quelli più freddi,
almeno per me, che non amo molto l'inverno..
quindi, si sta di più a casa e che si fa???
Si cucina!
Oggi vi presento il coniglio alla cacciatora di casa mia; 
eh si, perché il bello delle ricette è che  di base sono simili,
ma poi ognuno ci mette un pizzico di personalità,
rendendo così la preparazione unica!
A casa di solito con questo piatto
 si ricava un primo ed un secondo;
non so se sia un'usanza diffusa, o una peculiarità nostra....
ad ogni modo, vi riporto la ricetta!


Cosa serve per  i Pennoni con Sugo di Coniglio alla Cacciatora:
  • Un coniglio in pezzi
  • Olio extravergine di oliva Pietro Coricelli Fruttato
  • Pomodorini freschi (o in alternativa pomodorini in barattolo)
  • Mix Aglio e Peperoncino Ariosto
  • Mix per Carni Ariosto
  • Un aglio
  • Un po' di cipolla
  • Un bicchiere di vino bianco Grecanico Settesoli
  • Un po' aceto
  • Sale grosso
  • Sale q.b.
  • Pennoni Pastificio Di Martino








Come cucinare il coniglio:

Innanzitutto mettere a bagno i pezzi di coniglio
 in una soluzione di abbondante acqua, sale e un giro di aceto 
e lasciarlo a riposare anche tutta la notte (minimo 3-4 ore).
A questo punto sciacquarlo
 e farlo rosolare in una pentola che lo contenga tutto,
 aggiungendo un po' di aglio e il bicchiere di vino.
Lasciarlo cuocere per circa 40 minuti
 (dipende sempre dalla "stazza" del coniglio; 
se è più piccolo, risulterà essere più tenero, 
quindi il tempo si ridurrà di una decina di minuti).
Mentre viene ultimata questa prima fase di cottura 
(non deve essere totalmente cotto, 
perché deve poi rosolarsi nel sughetto),
 in un'altra pentola versiamo olio, cipolla e aglio
 e facciamo imbiondire, 
aggiungiamo i pomodorini e gli insaporitori,
 lasciamo appassire ed aggiungiamo il coniglio, 
continuando a cuocere ancora per una decina di minuti
 ( dipende sempre dalla grandezza).
Nel frattempo abbiamo preparato l'acqua per
 la squisita pasta di Gragnano, 
che faremo cuocere per nove minuti 
e condiremo con il sugo appena preparato, 
sorseggiando un buon bicchiere di Merlot Cantine Settesoli.





 A presto con altre ricette!



Perla di saggezza:

Acquista cosa nella tua gioventù, 

che ristori il danno della tua vecchiezza. 

E se tu intendi la vecchiezza aver per suo cibo la sapienza, 
adoprati in tal modo in gioventù, 
che a tal vecchiezza non manchi il nutrimento.
Leonardo da Vinci





13 commenti:

  1. uaoooooo una meraviglia ... che bontà ... da provare di sicuro ....buon fine settimana ... giusi_g

    RispondiElimina
  2. La pasta Gragnano è di elevata qualità e a me piace particolarmente perché propone formati speciali. Sulla ricetta (l'aspetto è divino) passo.. siamo una famiglia di non mangiatori di coniglio.

    RispondiElimina
  3. Buono il coniglio alla cacciatora... non ci ho mai condito la pasta però!!! C'è sempre una prima volta ;)

    RispondiElimina
  4. ti rubo la ricetta utilizzando tutti gli ingredienti che hai utilizzato..deve essere davvero ottimo!!!

    RispondiElimina
  5. il vino che hai abbinato alla ricetta è uno dei miei preferiti e il coniglio alla cacciatora è un piatto succulento e gustoso e anche io ci metto un pizzico di peperoncino per scaldarmi un po'...odio l'inverno!

    RispondiElimina
  6. Una proposta originale ed invitante! Un piatto realizzato con cura e maestria abbinando ingredienti davvero di grande qualità e che in una ricetta possono realmente fare la differenza! Condivido pienamente la perla di saggezza fnale!

    RispondiElimina
  7. ma che ricetta strepitosa come ( sempre d'altronde ) che hai preparato..e poi hai usato tutti ingredienti di vera qualità!!! a me piace tantissimo il coniglio alla cacciatora ma come dici tu ognuno lo fa a modo suo..mia mamma per esempio lo prepara senza l'aggiunta di pomodori ma con tanto rosmarino, aglio aceto e olio..questa tua variante deve essere comunque squisita..e poi così possiamo avere sia il primo che il secondo!! complimenti come sempre!!!

    RispondiElimina
  8. proprio ieri ho mangiato, fuori casa, del coniglio alla cacciatora, quindi i tuoi pennoni saranno assolutamente squisiti, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. è un pò che non mangio il sugo di coniglio, che trovo abbia un ottimo gusto, la tua ricetta è assai gradita al sottoscritto, bella la tua perla di sapienza!!!

    RispondiElimina
  10. Mmmm..se mio marito vedesse questa ricetta dovrei praticamente preparargliela ogni giorno!!! dev'essere una vera e propria bomba di gusto..

    RispondiElimina
  11. questa pasta deve essere buonissima,il coniglio è l'unica carne che non riesco a cucinare bene,adesso ci riprovo seguendo la tua ricetta..

    RispondiElimina
  12. Ragazzi grazie a tutti, benvenuti a chi passa di qui per la prima volta e un bentornato a chi di solito mi segue... per chi non ha mai provato, consiglio di sperimentare...e fatemi sapere cosa ne pensate!
    Un saluto affettuoso
    Marghe

    RispondiElimina
  13. si sente un profumino, immaginario, slurp

    RispondiElimina

Grazie per l'interesse dimostrato!
Sarei contenta di sapere cosa ne pensi; se ti va, lascia pure un commento.
Se vuoi scrivermi, puoi farlo a questo indirizzo: apummarolancoppa@live.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...